Diventare Sommelier AIS

La guida completa al corso da Sommelier AIS sulla base della mia esperienza, la documentazione, la preparazione dell’esame e le mie impressioni a distanza di qualche anno dal conseguimento del fatidico diploma.

Iniziamo dal corso, diviso in tre livelli, ognuno dei quali di circa 14 lezioni più una in cui viene svolta una autoverifica. Nel terzo livello non viene eseguita l’autoverifica ma inizia una vera e propria preparazione all’esame.

Il Primo Livello è un excursus generale su enologia, viticoltura, tecnica di degustazione e le basi del servizio del Sommelier. Vengono consegnati due libri più un libricino su cui appuntare informazioni della lezione e considerazione sui vini degustati.
Naturalmente il corso diventa interessante nelle tre lezione in cui vengono spiegate le tecniche di degustazione. Mi sento subito in dovere di darvi un consiglio, se iniziate il corso con lo scopo di arrivare a completare tutti e tre i livelli, iniziate a leggere e “studiare” i libri fin da subito, vi eviteranno corse a ridosso dell’esame.
Ci sarà una lezione sulle birre, una sui distillati,  nel complesso riesce a fornire una panoramica di informazioni abbastanza ampia per rendersi conto che il Sommelier è una figura eclettica e non un database di etichette e prezzi.
In questo elenco puoi seguire gli approfondimenti:

  1. La figura del Sommelier
  2. Viticoltura
  3. Enologia
  4. Degustazione – Esame Visivo
  5. Degustazione – Esame Olfattivo
  6. Degustazione – Esame Gusto-Olfattivo
  7. Spumanti
  8. Vini Passiti, Muffati, Icewine, Liquorosi, Fortificati, Aromatizzati
  9. Il Vino in Italia (Leggi e Denominazioni)
  10. Birra
  11. Distillati

Il Secondo Livello è concentrato sulla geografia enologica. Un viaggio attraverso le regioni d’Italia, climi, terreni zone e anche un pò di Storia che fà parte di quella cultura che differenzia il bevitore assetato da un Sommelier.
Il secondo livello mi ha aperto gli occhi sulla vastità di prodotti che la nostra nazione, e non solo, produce. Durante le degustazioni e la curiosità di provare vini della nostra nazione mi hanno permesso di capire che lo Chardonnay, nonostante sia il vitigno coltivato letteralmente in tutti i paesi del mondo, non è assolutamente uguale uno dall’altro perchè il vino è sinonimo di territorio e uomo che lo ha prodotto. Questa consapevolezza permette di stappare ogni bottiglia di vino come un bambino che aspetta di conoscere la sorpresa contenuta nell’ovetto Kinder.

  1. Valle D’Aosta e Piemonte
  2. Lombardia
  3. Trentino Alto Adige
  4. Veneto
  5. Friuli Venezia Giulia e Emilia Romagna
  6. Toscana e Liguria
  7. Marche e Abruzzo
  8. Lazio e Umbria
  9. Molise e Puglia
  10. Campania
  11. Calabria e Basilicata
  12. Sicilia e Sardegna
  13. Vino Francese
  14. Vino nel Mondo

Il Terzo Livello invece si concentra sul cibo e l’abbinamento con il vino. Riconoscere le caratteristiche di un cibo e del vino secondo il metodo Mercadini.
Su di un bersaglio vengono collocate le caratteristiche della pietanza e del vino e in base alle dimensioni delle aree capire la qualità dell’abbinamento.
Il Corso in se per se fornisce tanti spunti di riflessione sulla fortuna gastronomica del nostro paese che spesso non viene apprezzata e valorizzata. A volte di verticalizza un pò troppo con le nozioni per cui il mio consiglio è quello di accompagnarsi sempre con il libro di volta in volta.

  1. Uova e salse
  2. Spezie e Erbe Aromatiche
  3. Cereali
  4. Pesce
  5. Carni (bianche, rosse e selvaggina)
  6. Salumi
  7. Funghi, ortaggi e legumi
  8. Formaggi
  9. Dolci
  10. Cioccolato

L’Esame è diviso in due parti, scritto e orale.
Per poter accedere all’orale bisogna passare lo scritto. La mia sensazione, in tutte e due le prove, è stata quella che l’esame non è così semplice ma non è nemmeno difficile. Se si studia si fà l’esame tranquillo, ma una parte dell’esame è la degustazione di un vino e l’abbinamento cibo/vino quindi si deve avere una padronanza perfetta dei termini e della coerenza nella degustazione sia del vino singolo che dell’abbinamento. Questa fase è già metà dell’esame! Le domande? Qui l’approfondimento sulle domande dell’esame ed altri dettagli.

Spero che questa pagina, in continuo aggiornamento, sia utile nell’affrontare i corsi e l’esame con la giusta tranquillità…l’agitazione fà fare passi falsi ma non preoccupatevi, ci sono tante opportunità per ripetere l’esame quindi andate tranquilli!