Vignatratta 2018 Sauvignon – Maso Grener

Vigna Tratta 2018 Sauvignon - Copertina

Difficilmente un Sauvignon ha deluso le mie aspettative. Un vitigno semi aromatico che regala un ventaglio aromatico interessantissimo e i terreni in altura dove vengono allevati, cedono un pò di “durezza” che ben si bilancia con tanta aromaticità.

Il Sauvignon di Maso Grener, non delude le aspettive. Cantina che ha nel DNA la vocazione vitivinicola.

Vigna Tratta Sauvigno 2018
Vigna Tratta 2018
Sauvignon

La storia di Maso Grener inizia negli anni 70, quando ci siamo incontrati e frequentati durante gli studi presso la scuola di Enologia a San Michele a/A.in Trentino.

Tutti e due abbiamo nel nostro DNA l’origine contadina e le nostre famiglie vantano una tradizione storica nel settore vitienologico. Già nel 1500 la famiglia di Cinzia coltivava i vigneti nei pressi della città di Trento, mentre il bisnonno di Fausto, a fine 1800 si occupava di commercio del vino a Faver, in Valle di Cembra.

Dal sito internet di Maso Grener

Vigna Tratta Sauvignon anno 2018, allevato su terreni di origine porfirica-dolomitica, il vino è sin dalle prime olfazioni un tripudio di profumi. Il più potente, quasi invasivo, è il pompelmo presente anche il giorno dopo aver stappato il vino. Seguono passion fruit, agrumi, frutta tropicale, frutta secca, fiori bianchi. In bocca è ricco, leggiadro, croccante sapido e minerale, non molto persistente.

Il grande ventaglio aromatico, la rotondità del vino e la poca persistenza, lo rendono adatto come vino da aperitivo o come vino da accompagnare a preparazioni non molto complesse. Io l’ho bevuto con uno spaghetto cozze e vongole, ci stava benissimo.

Acquistato su WineoWine

mm
Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre.
Attualmente Avvinato
mm

Luca Zappacosta

Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre. Attualmente Avvinato