Quarantena e Bertani, l’apoteosi del gusto

Bertani 2007

Bertani 2007, bottiglia regalatami al matrimonio circa 2 anni fà. Quale occasione migliore per aprirla? Una bella quarantena con tutta la calma del mondo per aprirla, assaporare, coccolare questo vino che non ha tempo, cucinare qualcosa di speciale per l’occasione.

Nè io, nè mia moglie siamo cuochi, ci appassiona mangiare bene e si sperimenta in cucina, quindi per un grande vino ho pensato ci volesse una grande carne.
Dove comprare grande carne? Io al momento conosco un solo posto, ed è del Megastore di BBQ4ALL.

Tomahawk bbq4all
Finitura in piastra del Tomahawk BBQ4ALL

Eccoci quà, 48 ore e la carne era a casa (venerdì), tomahawk salato per il dry brining almeno 24 ore, sabato tirato fuori dal frigo e messo in forno, circa 5 ore di reverse searing e una trentina di secondi per lato su piastra in ghisa alla temperatura dell’inferno.

La carne di per sè un burro, lo si sente al tatto che non è la solita “bistecca” dal macellaio sotto casa. Il sapore è manzosamente delicato, qualche fascia di nervi più o meno tenace, ma nel complesso mi aspettavo una carne ottima ed è stato così.

Ma qui si parla di vino.

Bertani 2007
Bertani 2007

Bertani 2007, Amarone della Valpolicella Classico, cioè dove le uve sono state allevate nelle originarie zone di produzione che nel caso della Valpolicella sono i comuni di Negrar, Marano, Fumane, San Pietro in Cariano e Sant’Ambrogio di Valpolicella.

L’Amarone di Bertani viene prodotto con uve di Corvina (80%) e Rondinella (20%), nella Tenuta Novare ad Arbizzano di Negrar su terreni calcarei e basaltici.

Ho trovato il vino di colore rosso rubino con riflessi granati, profumi ben percepiti di cacao, liquirizia, frutta rossa, marmellata di prugna e amarena.
Un vino al sorso equilibrato in cui il delicato equilibrio tra tannicità , freschezza e alcool sono ben bilanciare a rendere la bevuta unica. Un vino le cui caratteristiche sono semplicemente perfette. Non c’è sorso di questo vino che passa inosservato.

Bertani 2007 Tappo
Tappo Bertani 2007

Quando mi vengono chiesti pareri sui vini è sempre difficile riuscire a trasmettere l’esperienza di bevuta fino a quando questa non ti si stampa in mente con vini di questo calibro.

A tutti gli appassionati di vino, vi consiglio di non cercare il meglio in 10€ di vino, qualche volte fate un investimento e gustatevi il momento di goduria che solo il tempo e la maestria della cantina possono offrirvi.

Essendo un regalo non conosco il prezzo, ma chiedendo in giro il prezzo dovrebbe essere stato sui 70€ circa in enoteca.

Note di abbinamento: da manuale Bistecca di vitello e Amarone non dovrebbe essere l’abbinamento perfetto. Ma l’alta qualità della carne e del vino hanno reso la cena indimenticabile come l’obbligo di restare a casa ai tempi del Covid-19

mm
Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre.
Attualmente Avvinato
mm

Luca Zappacosta

Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre. Attualmente Avvinato

2 Replies to “Quarantena e Bertani, l’apoteosi del gusto

Comments are closed.