Ancora un vino di montagna, e che montagna – Fumin 2010 – Cantina Le Clocher

La piccola Valle d’Aosta è spesso dimenticata dall’elenco delle zone vitate italiane, invece qui si produce, poco, ma si produce.
Principalmente vitigni internazionali, ma anche autoctoni a tutti gli effetti come il Petite Arvine, di cui abbiamo giù parlato qui, Priè Blanc e il Fumin.

Oggi vi racconto il Fumin 2010 della cantina Le Clocher, situato a pochi chilometri da Aosta e dalla Dora Baltea, la cui piccola produzione, circa 4 ettari vitati tra i 600 e 900 metri di altezza, rispecchia l’attenzione alla vite e la qualità del vino di queste zone.

Il vino, dopo un paio d’ore “d’aria”, rivela profumi unici nel suo genere, a partire da note balsamiche di aghi di pino per allungarsi sulle terreni più dolci come cacao e frutta matura, ad esempio prugne.
Sul finale ho avvertito un leggero odore di sottobosto. Si avete capito bene, sottobosco.
Non sto inventando sensazioni olfattive, come troppo spesso accade a chi descrive i profumi del vino, ma ho percepito quell’odore tipico di foglie, muschio, terra, tutto un pò umidiccio dovuto alla mancanza del sole coperto dalle folte chiome sovrastanti. Lievi, ma presenti.

In bocca la percezione dell’alcool è ben evidente anche se sono solo 13 i gradi. La bocca viene invasa da un tannino delicato e deciso che ci permette di abbinare il vino anche con una cacciagione in umido. Un vino che esprime due facce della stessa medaglia, profumi eleganti, netti, tipici, gusto forte, deciso e maturo.

Io l’ho bevuto con la polenta come la si fà in Abruzzo, con un sugo di salsiccia. L’abbinamento è risultato buono anche se l’acidità del vino e del sugo a tratti è stato un pò invadente.

Acquistato su Tannico: 14,90€

[amazon_link asins=’B06Y48XX2S’ template=’ProductAd’ store=’it-1′ marketplace=’IT’ link_id=’be547f34-df4b-11e8-a223-bb63f714b477′]


mm
Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre.
Attualmente Avvinato
mm

Luca Zappacosta

Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre. Attualmente Avvinato