Una perla dal Molise: Tintilia Lame del Sorbo 2012 di Vinica

Non è sempre facile scrivere di un vino che ti colpisce ed intriga in modo particolare e solo ora, dopo averlo degustato più volte, mi decido a farlo.

E’ già da qualche tempo che seguo con grande interesse i prodotti di Vinica, un’affascinante realtà del Molise, situata nel bellissimo paesaggio intorno a Campobasso. I vigneti sono inseriti in un contesto ambientale di rara bellezza, tra i 600 e gli 800 metri s.l.m., dove c’è spazio per boschi, campi, frutteti ed oliveti. Una natura in perfetto equilibrio che va di pari passo con pratiche enologiche naturali: uso esclusivo di lieviti indigeni, fermentazioni senza controllo di temperature, niente chiarificazioni né filtrazioni e tanta pazienza.

Ho visitato questa cantina già due volte ed ho scoperto una gamma di vini molto interessanti, di grande personalità e mai banali, tutti vinificati in acciaio. Senza nulla togliere agli altri, la bottiglia che più mi ha impressionato è la Tintilia, vitigno autoctono molisano che sta facendo tanto parlare di sé.

L’esperienza olfattiva è ricca, generosa, dinamica. Si parte con sentori netti di ciliegia, ma il vino vira presto verso delicati profumi erbacei e speziati tra i quali rosmarino, pepe, cacao, liquirizia e molti altri. Il sorso è pulito, fresco, equilibrato, mai invadente, con un tannino discreto e piacevole. Un vino dalla beva elegante che rispecchia il luogo e le persone che lo producono. Complimenti!

– – –

I vini di Vinica sono acquistabili direttamente sul sito dell’azienda, ma se passate in zona, il posto e l’accoglienza valgono certamente un’eventuale deviazione!

Consiglio anche questo video che dà un’idea della filosofia di Vinica e del magnifico contesto in cui è inserita.


mm
Italiano all'estero ritrapiantato in Italia. Mentalità nordica, pancia partenopea, cuore abruzzese. Sommelier ed enoappassionato con una predilezione leggera per i bianchi e pressoché totale per i produttori che rispettano e custodiscono il territorio.
mm

Stefano Console

Italiano all'estero ritrapiantato in Italia. Mentalità nordica, pancia partenopea, cuore abruzzese. Sommelier ed enoappassionato con una predilezione leggera per i bianchi e pressoché totale per i produttori che rispettano e custodiscono il territorio.

One Reply to “Una perla dal Molise: Tintilia Lame del Sorbo 2012 di Vinica”

Comments are closed.