Capichera 2015 – Cantina Capichera

La vigilia di Pasqua è stata un’ottima scusa per stappare una bottiglia di Capichera 2015 presa direttamente in cantina in una recente vacanza in Sardegna.
La premiata bottiglia del 2014 non era più disponibile e quindi mi sono buttato sull’unica disponibile.

Per l’occasione ho preparato un branzino al cartoccio e durante la cottura mi sono goduto questo campione.

Perchè spendere 30€ per un vino, questa è la considerazione che spesso mi chiedevo e adesso mi chiedono. La risposta si trova in bottiglie come questa.

Il colore giallo dorato già mette gioia e mentre in cucina il profumo del rosmarino e del pesce cominciano a riempire la stanza, dal bicchiere spiccano le caratteristiche note di Ananas, frutta a polpa gialla e fiori bianchi del vermentino accompagnato da una spiccata mineralità quasi tendende alla pietra focaia. In bocca è potente, ma morbido, con una decisa sapidità e piacevole freschezza che rendono il vino delizioso e mai stucchevole.

La risposta alla mia domanda sul prezzo è arrivata insieme alla consapevolezza che questo vino può invecchiare per diversi anni.
Il branzino è sparito dal piatto ma anche dalla bocca.

Prezzo in cantina: 30€


mm
Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre.
Attualmente Avvinato
mm

Luca Zappacosta

Consulente informatico e da sempre fedele compagno di avventure insieme al mio amico Bacco. Calciofilo e fantacalcista da sempre. Attualmente Avvinato